• Home
  •  > Notizie
  •  > Trovato il cadavere del pescatore disperso

Trovato il cadavere del pescatore disperso

Il corpo del pensionato rinvenuto da un diportista al largo del Lido di Classe. L’uomo, residente a Mirabello, era partito con la sua barca dal Lido degli Estensi

LIDO ESTENSI. È stato ritrovato ieri (15 luglio) poco dopo le 16 al largo del Lido di Classe nel Ravennate, il cadavere del pescatore di Mirabello uscito in mare giovedì e del quale non si avevano più notizie. Venerdì 14 la barca era stata ritrovata ad otto miglia al largo di Casalborsetti ma di Francesco Gallanti, 76 anni, non c’era traccia. Evidentemente il pensionato, esperto pescatore in quanto usciva da anni per battute di pesca con la sua imbarcazione. è stato sorpreso giovedì dal repentino cambiamento delle condizioni meteorologiche tanto da non riuscire più a riportare la situazione sotto controllo e probabilmente un’onda anomala lo ha fatto cadere in acqua.

È stato un diportista a segnalare la presenza di un cadavere in superficie che corrispondeva alla descrizione del presunto disperso. Nelle ricerche sono stati impiegati tutti i mezzi della Guardia Costiera di Ravenna ed un elicottero dei Vigili del fuoco e sono state impiegate anche due pattuglie a terra “Mare Sicuro” e sono stati utilizzati anche mezzi di altre forze di polizia già impiegate in attività di pattugliamento che sono stati dirottati sul punto del ritrovamento del cadavere per il recupero dello stesso. Il corpo del pescatore, il quale era uscito per una battuta di pesca in mare come solitamente faceva, è stato trasportato poi all’obitorio dell’ospedale Santa Maria delle Croci” di Ravenna.


L’uomo aveva preso il largo, dalla darsena del Lido degli Estensi, con il suo natante semicabinato di sei metri. L'uomo è nato a Lugo di Romagna, ma dal 1994 residente a Mirabello. Anche la Guardia Costiera di Porto Garibaldi era stata impegnata nelle ricerche.


Il pensionato da anni lasciava in custodia il proprio natante alla Nautica Estense, della quale era cliente. «Ho visto per la prima volta la moglie ieri - spiega il titolare Erry Ferroni -, perchè non aveva sue notizie da due giorni. E' un uomo alto, distinto, di corporatura robusta, sempre in forma. Da anni fa la stagione qui da noi e arrivava sempre la mattina, per poi fare rientro la sera, dopo essersi dedicato alla sua passione, la pesca in mare. Non ci siamo accorti che non era tornato - conclude Ferroni -, perchè qui c'è sempre un via vai di pescatori ».

 

Pubblicato su La Nuova Ferrara