• Home
  •  > Notizie
  •  > Dirigente ex Montedison Oggi c’è l’ultimo saluto

Dirigente ex Montedison Oggi c’è l’ultimo saluto

RENAZZO

Oggi pomeriggio viene dato l’ultimo saluto all’ingegnere Gabriele Govoni, morto venerdì scorso al Sant’Anna di Cona all’età di 78 anni. Govoni è l’anziano che il pomeriggio dello scorso 1º ottobre, al culmine di una lite con il figlio, ha sparato un colpo di pistola in aria, ferendosi alla mano e poi accompagnato all’ospedale di Cento per le medicazioni. Sul posto erano intervenuti i carabinieri della compagnia di Cento che, a scopo cautelare, avevano ritirato il porto d’armi, scoprendo al contempo che quello dell’uomo era un gesto autolesionista, essendo gravemente malato, e il figlio aveva impedito che compiesse questo gesto, ma il 78enne è deceduto venerdì a Cona, dov’era stato trasferito proprio per l’aggravarsi della malattia.

Govoni era conosciuto a Renazzo, dove aveva sempre vissuto, ma anche a Ferrara, avendo ricoperto per anni il ruolo di dirigente all’ex Montedison. Fra l’altro, la scorsa primavera la famiglia di Govoni era stata funestata da un’altra tragedia, la moglie di una delle figlie, Patrizia, sempre per una grave malattia.

Oggi, come detto, l’ultimo saluto direttamente alla camera mortuaria del Sant’Anna, poi cremazione in Certosa a Ferrara e la tumulazione al cimitero di Renazzo. L’ingegnere 78enne lascia la moglie, gli altri figli, la nuora, il genero, i nipoti e tutte le persone che avevano avuto modo di conoscerlo durante la sua esistenza. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Ferrara