• Home
  •  > Notizie
  •  > Il Cus piange la scomparsa del dirigente Gianesini

Il Cus piange la scomparsa del dirigente Gianesini

la storia

Lutto in casa del Cus Ferrara Rugby. Nella domenica di Pasqua è venuto purtroppo a mancare, ad 81 anni nella sua Asiago, Euclide Gianesini. È stato uno storico dirigente del sodalizionbianconero degli anni ’80 e ’90 papà di Giovanni, Andrea e Matteo – tutti rugbisti di casa Cus – grazie ai quali si avvicinò all’ambiente per restarvi parecchi lustri.

Giovanni, oltre ad essere stato giovanissimo uno dei punti di forza del Cus di allora, fu il primo prodotto del vivaio ad emigrare in categorie superiori (seguito anni dopo dal fratello Matteo) per poi contribuire alla nascita di una nuova squadra a Faenza. Andrea, per tutti Drake, per carattere somigliantissimo al padre, vide tutta la sua carriera di poco appariscente ma sostanzioso uomo di prima linea, giocata con il Cus.

neve e sci

Appassionato sportivo (in tanti lo ricordano dopo una copiosa nevicata praticare sci di fondo attorno ai campi da rugby, cosa allora inusuale per Ferrara) Euclide ogni giorno - smessa la divisa dell’aeronautica - si calava nel ruolo dirigenziale col piglio classico dell’uomo di montagna.

sostanza

Poche chiacchiere e tanta sostanza per agevolare la passione comune. Salutata Ferrara e l’aeronautica, Gianesini era tornato sul suo Altopiano assieme all’amata Flora. Con Euclide se ne va un pezzetto degli anni d’oro del Cus; alla moglie ed ai figli le più sentite condoglianze da parte de La Nuova Ferrara. —

D.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Ferrara