• Home
  •  > Notizie
  •  > Due comunità in lutto per la morte di Carlon «Aiutava sempre tutti»

Due comunità in lutto per la morte di Carlon «Aiutava sempre tutti»

Viveva a Lagosanto ma gestiva un market a Lido Estensi Lascia moglie e i figli Marzia dell’Avis e l’ex sindaco Manuel

LAGOSANTO. Due paesi in lutto per “Carlon”, Carlo Masiero, il 74enne morto domenica a causa di una improvvisa malattia. È accaduto tutto velocemente: il pensionato originario di Chioggia, ma residente da una vita a Lagosanto, aveva accusato dei dolori allo stomaco, scoprendo dai successivi accertamenti di avere una malattia che non gli ha lasciato scampo, con gli ultimi giorni di vita all’Hospice di Codigoro, comunque sempre lucido e circondato dall’affetto dei suoi cari.

Masiero era legato a doppio filo con Lido Estensi, prima perché dal 1969 ha lavorato per tanti anni nell’impianto calcestruzzi di viale Dante Alighieri, poi perché con la moglie Stelvia aveva aperto un negozio di pasta fresca, diventato anche un market alimentari, tuttora gestito dalla famiglia in viale dei Lecci e nel quale andava spesso a dare una mano.

VOLONTARIO ATTIVO

“Ciao Carlo grande amico, ci hai lasciato con un male che non ti perdona. Avevi tanta voglia di vivere e non ci volevi proprio lasciare...”. Scrive così Paolo Rossi, storico presidente della società Estensi Spina, una delle tante realtà associative a cui era legato Masiero. Da sempre donatore Avis (più volte premiato per le donazioni) e ad aiutare le associazioni con l’impegno attivo da volontario, ha trasmesso questi valori ai figli Marzia e Manuel, rispettivamente presidentessa della sezione Avis di Lagosanto e segretario del Pd laghese (nonché ex sindaco ed ex collaboratore della Nuova Ferrara). «Aveva una grande energia, anche ora in pensione era sempre in prima fila quando c’era da aiutare qualcuno - racconta il figlio -; purtroppo il male è stato velocissimo nel portarcelo via. Ancora non ce ne siamo resi conto».

L’ULTIMO SALUTO

Proprio a testimoniare il duplice legame del 74enne con Lagosanto e Lido Estensi sono state predisposte due camere ardenti: la prima oggi dalle 19 all’ospedale del Delta, la seconda domani dalle 10.30 nella chiesa di San Paolo degli Estensi. Sempre domani alle 15.30 il corteo partirà dal Lido per arriva alla chiesa di Santa Maria della Neve di Lagosanto, dove alle 16 sarà celebrata la santa messa. Poi l’ultimo viaggio di Masiero per il Giardino della cremazione a Copparo.

Il pensionato lascia la moglie, i due figli, il nipote Lorenzo, Chiara, Marco e Davide, la sorella Carla, i fratelli Giovanni, Marino e Leone, cognate e cognati, nipoti, gli altri parenti, tutti gli amici ed Elena. «La famiglia ringrazia il personale dell’Hospice di Codigoro per le amorevoli cure prestate e tutti coloro che prenderanno parte alla cerimonia funebre» dicono i parenti, che per ricordare il proprio caro invece di fiori chiedono offerte a favore dell’Avis di Lagosanto. Alla famiglia Masiero le condoglianze della redazione della Nuova Ferrara per la perdita del loro amato Carlo. —

D.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Nuova Ferrara