• Home
  •  > Notizie
  •  > Addio a Elisabetta, la veterinaria morta per soccorrere un cane

Addio a Elisabetta, la veterinaria morta per soccorrere un cane

Il parroco: "Ha svolto il suo lavoro amando, ora Dio la accoglie in Paradiso"

COPPARO. "Il miglior modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai, ed Elisabetta faceva un ottimo lavoro amando, vivendo e anche morendo per la sua passione. E proprio per queesta pienezza e questa passione oggi Dio l'accoglie in Paradiso".

Occhi pieni di lacrime, abbracci e un immenso dolore hanno accompagnato le parole dell'omelia oggi (30 novembre) durante i funerali a Copparo di Elisabetta Pelizzari, la veterinaria di 52 anni investita sabato sulla Virgiliana mentre cercava di soccorrere un cane, e morte il giorno dopo al Sant'Anna. "Sopravvivere a un figlio è atroce" ha proseguito il parroco, ricordando anche come "Betta" fosse intervenuta in canonica quando si era intrufolato un pipistrello, e lo aveva messo in salvo. "Tristi e disorientati" per una perdita tanto prematura e ingiusta hanno dichiarato al microfono, con la voce rotta dal pianto, quanti volevano bene ad Elisabetta, che lascia i genitori, gli amici e i colleghi affranti e distrutti.

Pubblicato su La Nuova Ferrara